[Video] Raid con mazze e sedie in villa comunale, distrutto chalet a Castellammare. L’ombra del clan

Un raid dai contorni criminali, una spedizione punitiva. Questo emerge dalle immagini riprese da una testimone che ieri sera ha assistito all’aggressione e alla devastazione di uno chalet nei pressi della villa comunale di Castellammare. Almeno 5 persone, armati di mazza, hanno preso d’assalto l’esercizio commerciale spaventando i passanti e causando danni notevoli al gestore.

Il gruppo di giovani, come si può vedere da un video che sta facendo il giro del web, ha agito velocemente armato di mazze e sedie con cui ha distrutto tutto ciò che si trovava sul loro cammino. Sull’accaduto indagano le forze dell’ordine. Tra le piste seguite dagli investigatori c’è anche l’ipotesi di un regolamento di conti tra clan.

Sull’accaduto è intervenuto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli: “Riteniamo vergognosa e criminale l’aggressione subita dal gestore di un chiosco di frutta sito nei pressi della Villa Comunale di Castellammare di Stabia. Nel video dell’aggressione, diffuso da alcuni organi di stampa, si nota l’inumana violenza con cui un gruppo di cinque delinquenti si accanisce contro la struttura a colpi di mazza, distruggendo tutto quello che trova dinanzi a sé. Tale video, purtroppo, è una rappresentazione aderente della mentalità camorristica e delinquenziale che caratterizza alcune sacche della popolazione. Dinanzi ad un atto del genere non possiamo che esprimere la massima solidarietà alla vittima augurandoci che possa continuare la sua attività e non decida, dinanzi a tanta violenza, di andare via”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e Marilena Schiano Lo Moriello, commissario del Sole che Ride della città di Castellammare di Stabia. “Il nostro auspicio – proseguono – è che le forze dell’ordine possano identificare i protagonisti del raid. I criminali che appaiono nel video devono risarcire i danni e scontare una punizione esemplare”.