Terribile tragedia, Chiara uccisa dalla malattia a 27 anni: era l’anima della parrocchia

Chiara Cappellaro

La comunità di Mestrino ha pregato e fatto veglie ogni sera, nell’ultimo mese, per la salute e la vita di Chiara Cappellaro, giovane animatrice parrocchiale di 27 anni. Ma Chiara, purtroppo, è spirata la scorsa notte. La malattia contro cui combatteva coraggiosamente, senza mai perdere le speranze, sostenuta da una fortissima fede, è stata più forte della sua volontà. La ragazza lascia i genitori Annamaria e Silvano, la sorella Angela e il fidanzato Nicola. Il funerale è già stato fissato e sarà celebrato sabato pomeriggio alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Mestrino.

É un grande lutto per il paese che si vede strappare via dalla malattia un’altra giovane. Mercoledì notte si è spenta in una stanza dell’ospedale di Padova Chiara Cappellaro, 27 anni, animatrice dei giovanissimi nella parrocchia di San Bartolomeo a Mestrino nel Padovano. Accompagnata dall’amore dei suoi familiari, come raccontaIl Gazzettino, e dall’affetto della comunità, che in questi giorni ha continuato a ritrovarsi in parrocchia e a pregare per lei, la giovane ha chiuso per sempre gli occhi.Un anno fa i primi segnali che qualcosa non andava, gli accertamenti e la diagnosi che l’ha messa di fronte alla drammatica realtà. Chiara, che si è sempre spesa per gli altri e non ha mai perso il sorriso, ha affrontato le cure per il tumore che l’aveva colpita con grande tenacia.