Punture di medusa, cosa fare e cosa c’è da sapere per stare tranquilli

cosa fare punture medusa
Spesso quando si è punti non si sa come comportarsi

Cosa fare contro le punture di medusa? È la domanda che si pongono milioni di italiani in particolare in questi giorni in cui le spiagge sono letteralmente prese d’assalto dall’esercito di villeggianti.

Punture di medusa, cosa fare

La prima cosa da fare quando si viene punti da una medusa è mantenere la calma. Farsi prendere dal panico, infatti, in queste situazioni non aiuta. Pertanto, non appena si avverte una forte sensazione di bruciore e gonfiore, bisogna uscire immediatamente dall’acqua cercando di tornare a riva il prima possibile. Nel caso in cui il dolore fosse molto forte è opportuno farsi aiutare da qualcuno;

  • Usciti dall’acqua è bene assicurarsi che sul corpo non ci siano ancora attaccate delle parti di medusa che potrebbero penetrare nella pelle. In questo caso dunque bisogna provvedere subito alla rimozione, sciacquando accuratamente la zona con acqua di mare (non acqua dolce!) in maniera tale da diluire le tossine;
  • Una volta pulita bene la zona ustionata, per gestire rossore e gonfiore la terapia farmacologica consigliata è applicare un gel al cloruro d’alluminio, meglio se a una concentrazione del 5%, che serve a lenire il prurito e a bloccare la diffusione delle tossine. Si può chiedere il farmaco più indicato al farmacista;
  • Se in seguito a punture di medusa insorge malessere generalizzato con difficoltà respiratorie, sudorazione, pallore, mal di testa, nausea, vomito, vertigini, confusione, bisogna recarsi subito al Pronto Soccorso;
  • Dopo la fase più acuta, se il dolore persiste si può applicare sulla ferita una miscela di acqua e bicarbonato, comunemente noto per le sue proprietà disinfettanti. In alternativa è possibile utilizzare l’aceto bianco per cercare di diminuire il dolore e inibire il veleno. Tra i rimedi naturali più adatti c’è poi l’aloe vera, apprezzata largamente per le sue proprietà cicatrizzanti, antibatteriche, rigeneranti e antinfiammatorie. In particolare, il gel d’aloe vera è utilizzato spesso come rimedio contro ferite e ustioni. Per trovare sollievo è possibile applicarne un velo sulla parte del corpo colpita dalla medusa e lasciare asciugare.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK