“Covid 19, il peggio deve ancora venire”, l’Oms fa tremare il mondo

Covid 19, l'allarme dell'Oms:
Covid 19, l'allarme dell'Oms: "Il peggio deve ancora arrivare"

La pandemia non è ancora finita. Anzi, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità “il peggio deve ancora venire”. A dirlo il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul Covid-19. “Dall’inizio – spiega – abbiamo chiesto ai politici unità nazionale”, senza unità, infatti, “in queste condizioni temiamo il peggio”. “È ora di combattere il virus insieme – continua il direttore – Il virus ha ancora molti posti in cui muoversi. Tutti vorremmo fosse finito tutti vorremmo andare avanti con le nostre vite, ma la realtà è che questo non è così vicino al finire“.

“Domani sono sei mesi da quando l’Oms ha ricevuto le prime segnalazioni di un gruppo di casi di polmonite da causa ignota in Cina. L’anniversario di sei mesi dell’epidemia coincide con il raggiungimento di 10 milioni di casi di Covid-19 e 500 mila morti. È tempo per tutti noi di riflettere sui progressi che abbiamo fatto e le lezioni che abbiamo imparato, e raccomandare a noi stessi di fare tutto il possibile per salvare vite – ha aggiunto il direttore -. Sei mesi fa, nessuno di noi avrebbe potuto immaginare come il nostro mondo – e le nostre vite – sarebbero stati gettati in subbuglio da questo nuovo virus. La pandemia di Covid-19 ha messo in luce il meglio e il peggio dell’umanità. In tutto il mondo abbiamo assistito ad atti commoventi di resilienza, inventiva, solidarietà e gentilezza. Ma abbiamo anche visto segni di stigma, disinformazione e politicizzazione della pandemia”, ha evidenziato.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.