Crisi Napoli, la rivelazione: «Ammutinamento deciso a maggioranza. Alcuni azzurri volevano andare in ritiro»

Melito di Napoli: Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Photo by Steve J. Morgan, 1 October 2003.

Fa ancora discutere in casa Napoli quanto accaduto nel post gara con il Salisburgo. I tifosi non hanno perdonato l’ammutinamento dei calciatori, che martedì hanno deciso di tornare a casa, non presentandosi in ritiro, così come ordinato dalla società.

La contestazione avvenuta prima, durante e dopo l’allenamento di ieri al San Paolo ne è la prova. Tra i più bersagliati Allan, Mertens, Callejon ed Insigne, considerati i cospiratori per eccellenza.

Secondo quanto rivelato nel corso di Kiss Kiss Napoli dal giornalista Carlo Alvino non tutti i calciatori erano dell’idea di non presentarsi in ritiro: “ E’ chiaro che non tutti i giocatori erano d’accordo, ma poi in uno spogliatoio si decide a maggioranza e sarebbe stato ancora peggio vedere un gruppo a casa e uno a Castel Volturno. Qualche voce contraria c’è stata, ma è mancato buon senso”.