21.5 C
Napoli
sabato, Giugno 15, 2024
PUBBLICITÀ

“Andava a lavorare e coltivava i suoi sogni”, le parole del cugino di Giovanni

PUBBLICITÀ

Giovanni Guarino stato ucciso a coltellate da due ragazzi 15enni, appartenenti a famiglie legate alla mala torrese. Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ha incontrato proprio nei pressi del luogo dove è avvenuto il delitto, il cugino della vittima, Luciano, per dare il proprio sostegno e manifestare solidarietà.

L’APPELLO DEL CUGINO DI GIOVANNI

Hanno spezzato il cuore di noi familiari e degli amici di Giovanni. Era un ragazzo che andava a lavorare e che coltivava i suoi sogni. – dice Luciano – Allora voglio lanciare un messaggio a tutti i giovani: coltivate anche voi i vostri sogni, abbandonate la violenza. Quando la sera uscite fatelo per divertirvi, soprattutto dopotutto quello che stiamo passando tra covid e guerra, ed abbandonate la violenza”.

PUBBLICITÀ

Non posso accettare che due 15enni che se vanno in giro armati, figli di boss e spacciatori, dopo aver ucciso un ragazzo per un futilissimo motivo si facciano magari pochi giorni di galera mentre la vittima e la sua famiglia verranno dimenticate ed abbandonate. Farò di tutto affinché questo sistema cambi. Esprimo la mia massima solidarietà alla famiglia di Giovanni e a Luciano, che nonostante il momento drammatico è riuscito a lanciare messaggio di amore, pace e di sogni. Un esempio” , dichiara di Borrelli.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Clan Marino, mazzata anche in appello per i ras delle Case celesti

Quasi un secolo di carcere. Questa la decisione d’appello per ras e affiliati delle Case celesti di Secondigliano e facenti...

Nella stessa categoria