Arrestata Emma Coronel Aispuro, moglie del super narcos messicano Joaquin Guzman Loera detto El Chapo. Lunedì la 33enne è stata bloccata all’aeroporto di Dulles, in Virginia, con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti. L’ex reginetta di bellezza sposò il narcotrafficante a capo del cartello di Sinaloa quando lei era ancora un’adolescente, precisamente nel 2007. Aispuro è madre delle due gemelle nate nel 2012 ed ha la doppia cittadinanza messicana e americana.

Secondo l’accusa avrebbe aiutato a far entrare negli Stati Uniti cocaina, metanfetamine, eroina e marijuana. Inoltre avrebbe organizzato la fuga di Guzman nel luglio 2015 dalla prigione di Altiplano in Messico.  El Chapo è stato condannato nel 2019 all’ergastolo proprio per aver portato tonnellate di droga in America. Al processo il pentito Dámaso López Nunez, ex luogotenente del boss, svelò che la moglie aveva avuto un ruolo determinante nella rocambolesca fuga del 2015 dal supercarcere di Altiplano.

LA MOGLIE DEL CHAPO E LA FUGA DAL CARCERE

Allora El Chapo fuggì attraverso un tunnel scavato sotto la doccia della sua cella: “Comunicavamo attraverso di lei. Fu Emma a darci l’ordine di procedere”. Aispuro non perdeva mai un’udienza del processo de El Chapo e vestiva abiti coordinati con le giacche del marito per meglio proclamargli la sua fedeltà assoluta –

Sarebbe proprio lei, insieme ai due figli di primo letto del marito, Ivan Archivaldo e Alfredo Guzman (37 e 34 anni, insomma più grandi di lei) ad aver preso in mano i traffici del marito. Si ipotizza un giro d’affari valutato 14 miliardi di dollari. Durante il processo El Chapo ed Emma indossarono entrambi un vestito rosso scarlatto a testimoniare il legame ai giudici.

تصویر

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Pubblicità