Le immagini delle violenze diffuse dal quotidiano Il Domani
Le immagini delle violenze diffuse dal quotidiano Il Domani

“Mi hanno ucciso di mazzate, dal primo piano al seminterrato sono sceso con calci, pugni e manganellate. I poliziotti penitenziari hanno commesso un grande errore, non è così che si danno i segnali” . È ancora segnata dalla sofferenza la voce di un detenuto del carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), tra le vittime dei pestaggi avvenuti il 6 aprile 2020 nell’istituto; fatti peri quali ieri oltre 50 tra ufficiali e sottufficiali della Polizia Penitenziaria in servizio quel giorno sono stati raggiunti dalle misure cautelari emesse dal Gip su richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere per tortura, maltrattamenti, depistaggio, falso.

Le immagini choc rivelat dal quotidiano Domani

Domani pubblica i video inediti dei pestaggi in carcere. Una sequenza che conferma la spedizione punitiva del 6 aprile 2020 nell’istituto penitenziario ‘Francesco Uccella’ di Santa Maria Capua Vetere, provincia di Caserta.
È il pomeriggio del 6 aprile 2020. In uno dei filmati si vedono i detenuti che vengono fatti inginocchiare. Hanno le mani dietro la testa e il capo appoggiato al muro.
Testate con casco, schiaffi, colpi inferti con il manganello nelle gambe e sulla schiena. E poi calci e ancora calci anche contro chi è già steso a terra. Qualche detenuto viene trascinato come fosse un capo di bestiame. 

GUARDA I VIDEO CHOC

https://www.editorialedomani.it/fatti/video-pestaggio-carcere-santa-maria-capua-vetere-inchiesta-amb06s81?fbclid=IwAR0rgnd3mGeNr4fLX6YX8JRdq4TRHBvHlOdiCOjuV5bsE-J555TNwYWGzwI 

LE PAROLE DEL DETENUTO

Il detenuto, che non vuole rivelare il nome, è tra i pochi dei quasi 300 malmenati ad avere presentato denuncia; lui ebbe infatti la fortuna di uscire dal carcere il 10 aprile e di andare ai domiciliari in una località del Casertano, dove i carabinieri lo ascoltarono.

“Dopo gli arresti di ieri – prosegue – sono sollevato, li aspettavo da tempo. Ma ad oltre un anno di distanza ho ancora paura. Negli occhi ho ancora quei momenti terribili, mai vissuti in carcere e con nessun poliziotto della Penitenziaria, con i quali ho sempre avuto buoni rapporti. Ma quel 6 aprile fu una cosa assurda, mai vista. Ci hanno pestato per ore, facendoci spogliare, inginocchiare, qualcuno si è fatto la pipì addosso, a qualcun altro tagliarono barba e capelli. Il giorno dopo ci hanno fatto stare in piedi non so per quanto tempo vicino alle brande, come fossimo militari. Non potevo non denunciare, ma altri compagni impauriti non lo hanno fatto. Vorrei dimenticare, spero che il processo arrivi presto”, conclude. (ANSA)

I nomi di tutti gli indagati

Gli indagati sono residenti a Camposano, Nola, Santa Maria Capua Vetere, Marcianise, Cassino, Caserta, Capua, Galluccio, Curti, Piedimonte Matese, Recale, Aversa, Napoli, Francolise, Cervino, Telese Terme, San Felice a Cancello, Macerata Campania, Teano, Sant’Agata de’ Goti, Valle Agricola, Capodrise, Mugnano, Portico, Pozzuoli, Calvi Risorta, Pietravairano, Carinaro, Aversa. Per gran parte di loro non è scattata alcuna misura e sono quindi indagati a piede libero: si tratta di posizioni marginali, finite sotto la lente solo perchè in servizio in reparti coinvolti nelle tensioni del primo lockdown.

I nomi

Pasquale Colucci 1968

Gaetano Manganelli 1976

Anna Rita Costanzo 1977

Salvatore Mezzarano 1981

Alessandro Biondi 1965

Raffaele Piccolo 1964

Giuseppe Crocco 1969

Angelo Bruno 1966

Gennaro Loffreda 1968

Pasquale De Filippo 1971

Gabriele Pancaro 1967

Giacomo Galluccio 1976

Francesco Merola 1966

Michele Vinciguerra 1964

Fabio Ascione 1974

Paolo Buro 1969

Oreste Salerno 1967

Felice Savastano 1967

Gennaro Quisillo 1966

Vincenzo Lombardi 1989

Flavio Fattore 1970

Angelo Ricciardi 1967

Tommaso Calmo 1962

Francesco Vitale 1972

Rosario Merola 1971

Raffaele Piccolo 1973

Antonio De Domenico 1965

Angelo Iadicicco 1974

Arturo Rubino 1968

Roberta Maietta 1980

Salvatore Parisi 1971

Giuseppe Conforti 1961

Massimo Oliva 1970

Nicola Falluto 1984

Michele Piscitelli 1970

Domenico Pascariello 1990

Silvio Leonardi 1995

Gianni Greco 1964

Stanislao Fusco 1969

Salvatore Cecere 1962

Angelo Racioppoli 1965

Eduardo Gammella 1962

Carmine Antonio Zampella 1976

Bruno Acaluso 1969

Gennaro Ottaviano 1972

Nicola Macallè 1964

Giovanni Corrado 1976

Domenico Garofalo 1972

Gennaro Saiano 1973

Biagio Braccio 1965

Michele Sanges 1964

Tiziana Perillo 1975

Nunzia Di Donato 1974

Maurizio Soma 1961

Pasquale Rullo 1962

Giuseppe Di Monaco 1964

Marcello Pezzullo 1966

Giuseppe Rossi 1963

Claudio Di Siero 1964

Mario Rigido 1968

Attilio Della Ratta 1965

Nicola Nuzzo 1972

Domenico Mastroianni 1968

Eugenio Calcagno 1971

Giuseppe Gaudiano 1969

Alessio De Simone 1971

Vittorio Vinciguerra 1973

Alfredo Iannotta 1970

Guido Esposito 1977

Giovanni Guardiano 1995

Crescenzo Carputo 1969

Luigi Di Caprio 1963

Giuseppe Acquaro 1964

Giuseppe Frattolillo 1991

Giuseppe Bortone 1972

Pasquale Merola 1974

Lazzaro Varone 1966

Salvatore Di Stasio 1972

Massimo Ciccone 1962

Giovanni Di Benedetto 1968

Sandro Parente 1970

Nicola Picone 1969

Luigi Reccia 1967

Pasquale Cernicchiaro 1963

Clemente Mauro Candiello

Andrea Pascarella 1987

Giuliano Zullo

Mario D’Ovidio 1965

Giulio Pisano 1964

Marcello Iovino 1964

Pasquale Iannotta

Vincenzo Abbate 1968

Bruno Acamapora 1964

Enrico Abategiovanni 1969

Francesco Mirra 1967

Salvatore Monteforte 1974

Antonio Italiano 1970

Antonio Saldamarco 1975

Stefano Campagnano 1966

Salvatore Pellegrino 1969

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.