Donna travolta e uccisa a Sant’Antimo, fermato il pirata della strada

Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri

Bloccato il pirata della strada che ha investito e ucciso una donna a Sant’Antimo.

E’ stato fermato dai carabinieri di Giugliano il conducente dello scooter “pirata” che ha travolto e ucciso a Sant’Antimo la 69enne Anna Iannicello; si tratta di un 31enne, ritento responsabile di omicidio stradale e omissioni di soccorso. E’ stato invece denunciato il passeggero, di 30 anni. (ANSA).

IL PRIMO LANCIO | Travolta e uccisa a Sant’Antimo, è caccia a due pirati della strada

E’ caccia aperta al pirata della strada che la scorsa notte ha travolto e ucciso una 69enne a Sant’Antimo. Dalla visione delle immagini di videosorveglianza installate lungo la strada e dalle testimonianze dei presenti sarebbe emerso che a bordo del mezzo vi fossero due persone, fuggite senza prestare soccorso dopo l’investimento. L’episodio, è avvenuto in via Marconi dove una donna è stata travolta da uno scooter mentre camminava sul ciglio della strada. Trasportata all’ospedale Cardarelli di Napoli e lì è morta a causa delle lesioni riportate. Indagini in corso per rintracciare i responsabili a cura dei carabinieri della tenenza di Sant’Antimo e della sezione operativa della compagnia di Giugliano in Campania (guidati dal capitano Andrea Coratza).

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.