Doppia tragedia nel Napoletano, uccide la moglie poi si toglie la vita

Un uomo ha ucciso la convivente, poi si è gettato dal quarto piano della sua abitazione ed è finito al suolo privo di vita. E’ accaduto questa sera in un condominio di via Libertà 216 a Portici (Napoli). Secondo una prima ricostruzione, l’uomo – G.F., 65 anni, incensurato -avrebbe colpito con diversi fendenti al corpo la sua convivente – A.M.N. di 59 anni, ricercatrice universitaria nella facoltà di Agraria – con un coltello, e si è poi lanciato dal quarto piano dell’abitazione. Sul posto stanno operando i carabinieri. Da quanto si apprende, non vi sarebbero state in precedenza denunce per litigi tra i due. (ANSA).

Giovanni Fabbrocini, 65enne porticese, ha colpito con diversi fendenti la compagna convivente Maria Adalgisa Nicolai, 58 anni, prima di lanciarsi dal balcone della sua abitazione al quarto piano al civico 216.