Droga in offerta su whatsapp, 6 persone arrestate per lo spaccio social

Spacciavano hashish e cocaina nell’area del parco di San Salvi, a Firenze, invitando i clienti più affezionati anche attraverso ‘offerte promozionali’ inviate con whatsapp. Questa l’accusa per la quale sei uomini di età compresa tra i 22 e i 31 anni, di nazionalità tunisina e marocchina, sono stati arrestati dalla polizia.

Altri tre sono ricercati. Le manette sono scattate a seguito di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip Anna Liguori su richiesta del pm Giovanni Solinas – scrive l’Ansa – Gli arrestati, spiega la polizia, avevano ereditato la clientela di un altro gruppo di pusher nordafricani, finiti in carcere nell’ottobre del 2016 per spaccio all’interno del parco.

Tra i clienti più affezionati anche alcuni minorenni, una mamma che andava a comprare le dosi portando il bimbo nella carrozzina, e un meccanico della zona che andava a comprare la droga con le auto dei clienti. Le indagini, condotte dagli investigatori del commissariato di polizia di San Giovanni, sono durate quasi due anni.