Fatture per operazioni inesistenti, un tesoro da due milioni di euro sequestrato a Lombardi

Il Nucleo di polizia economico-finanziaria di Napoli sta eseguendo un sequestro preventivo da 2,4 milioni di euro e alcune perquisizioni nei confronti della Millestampe, della Ms Packaging della Carton One e dei loro amministratori di diritto e di fatto: tra questi Giovanni Lombardi. 

Le indagini hanno preso le mosse da una verifica fiscale partita nel dicembre 2016 nei confronti della Millestampe. I finanzieri hanno scoperto cospicue compensazioni di debiti tributari con un credito Irap inesistente, e anomali rapporti di sponsorizzazione con la Casertana.

Sono stati poi individuati altri illeciti tra cui l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, emesse da un consorzio cartario di Tivoli a cui aderiva anche la Millestampe e un sistema di doppia fatturazione dei prodotti industriali: al cliente venivano emesse fatture di vendita di scatole da imballaggio assoggettate ad Iva, mentre nella contabilità della società venivano riportate fatture attive per prodotti da macero esenti da Iva.