Torna la paura nel quartiere Fuorigrotta. Nella notte tra sabato e domenica, quando i carabinieri della compagnia di Bagnoli sono intervenuti in via Giacinto De Sivo a Cavalleggeri d’Aosta. Al 112 erano stati segnalati colpi d’arma da fuoco, esplosi verosimilmente contro il portone d’ingresso di un condominio, all’altezza del civico 64. Non un indirizzo qualsiasi ma l’abitazione del ras Luigi Bitonto, 43 anni, vecchio volto della mala di Bagnoli e Cavalleggeri, di recente ritornato in libertà. Bitonto attualmente risulta inserito nel gruppo Nappi-Esposito. La notizia riportata da Gennaro Scala per Cronache di Napoli.

L’ultimo arresto di Bitonto risale al 2016. Fu bloccato della squadra mobile di Caserta perché aveva con sé due pistole con il colpo in canna nell’auto. Negli ultimi tempi si era avvicinato al gruppo guidato dal ras Massimiliano Esposito che, dopo l’omicidio di Pasquale Zito, aveva rotto con i D’Ausilio impegnandosi poi in uno scontro con la fazione guidata dal ras Alessandro Giannelli. A febbraio 2016, un’attività di polizia giudiziaria, pose nuovamente fine, con il suo arresto, all’egemonia di Giannelli; nei giorni successivi si cominciò a registrare una migrazione di alcuni dei suoi sodali verso il gruppo retto dalla moglie Matilde Nappi e dallo stesso Luigi Bitonto.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.