Ladri di futuro senza scrupoli, buco nel muro e pc rubati alla scuola di Scampia

Le restrinzioni imposte dal Governo e la pandemia da coronavirus che ha colpito il mondo intero non ha fermato Spiacevole episodio occorso durante le festività natalizie nella scuola media Belvedere al Vomero dove, nella notte tra il 29 e il 30, dei malviventi si sono introdotti nell’istituto scolastico e hanno portato via denaro raccolto dai ragazzini con i lavoretti fatti per Natale e destinato alla beneficenza, nonché alcuni personal computer.

 

Hanno approfittato della chiusura forzata delle scuole per l’emergenza coronavirus, per entrare nel pleasso dell’Istituto Eugenio Montale di Via Fratelli Cervi a Scampia. I ladri, dopo aver danneggiato i sistemi di antifurto, hanno praticato un buco alla parete per raggiungere e svaligiare la scuola. A lanciare un appello sullo spiacevole episodio la pagina Facebook: Chi rom e chi no.

Nel raid i malviventi hanno portato via tutti i computer.

Nel post si legge:

“Più dell’attacco agli oggetti e alla struttura ferisce l’attacco all’infanzia del nostro quartiere. Un furto al futuro di tanti bambini, bambine e famiglie. Non sarà rapido né semplice riacquistare quello che è stato trafugato e ripristinare la scuola.

Sappiamo bene che le scuole, soprattutto la Montale, sono dei presìdi di quella che abbiamo più volte definito comunità educante. Sono dei riferimenti veri e propri per la comunità, quando funzionano con coraggio, determinazione, competenza.

Conosciamo bene questa scuola perché insieme portiamo avanti una visione di scuola comunità dove ogni bambino/a famiglia viene accolta, valorizzata, sostenuta nel percorso educativo e di crescita comune”.

Infine nel post un messaggio di solidarietà alla preside Paola Carnevale, al corpo docenti, al personale tutto, ai bambini, alle bambine.