34.9 C
Napoli
giovedì, Agosto 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Gigi D’Alessio, tutte le info sul concerto: viabilità, divieti, inizio, ospiti, parcheggi


Gigi D’Alessio si esibirà in concerto il 17 giugno 2022 a Napoli, in Piazza Plebiscito, per festeggiare i 30 anni di carriera. L’evento verrà trasmesso in tv, in diretta, su Rai 1, con il titolo “Gigi D’Alessio, Uno come te – 30 anni insieme”. Ci sarà anche una seconda data, sempre da Napoli, il giorno dopo, sabato 18 giugno 2022. Ecco, a seguire, tutte le informazioni sul live di venerdì.

L’orario previsto per l’inizio del concerto è quello delle 21. La piazza è blindata, sarà chiusa non solo alle auto, ma anche ai pedoni, che non potranno passare nell’area tra Palazzo Reale e le poltrone degli spettatori. Per i pedoni ci sarà un unico corridoio per attraversare la piazza sotto il colonnato della Basilica di San Francesco di Paola. Il Comune ha previsto per l’evento un apposito piano traffico che partirà domani, venerdì 17 giugno 2022, alle ore 12, e si concluderà sabato 18 giugno 2022, al termine della seconda serata dell’evento.

Il piano di viabilità: i divieti 

L’ordinanza del piano traffico sarà per i giorni 17 e 18 giugno 2022. Il dispositivo di traffico che prevede la chiusura al traffico dei due tratti di strada carrabile che attraversano la piazza, lungo il Palazzo della Prefettura e lungo Palazzo Salerno, esclusivamente per i due giorni del concerto, a partire dalle ore 12:00 a fine cessate esigenze, adottando il consueto e consolidato dispositivo di traffico già adottato per eventi simili in Piazza del Plebiscito.

L’ordinanza prevede di: Istituire dalle ore 12:00 e fino al termine della manifestazione e comunque a cessate esigenze dei giorni: 17 e 18 giugno 2022: il divieto di transito veicolare e il divieto di sosta con rimozione coatta nelle carreggiate di piazza del Plebiscito antistanti l’edificio della Prefettura e l’edificio del Commiliter;

il divieto di transito veicolare eccetto: i veicoli dei residenti, i veicoli muniti di contrassegno “H” con invalido a bordo, i veicoli per le emergenze ed il soccorso, in via Solitaria, piazzetta Salazar, rampe Paggeria (che circoleranno a senso unico alternato);

il senso unico di circolazione in piazza Carolina, dalla confluenza di via Gennaro Serra a quella di via Chiaia, e in via Chiaia, dalla confluenza di piazza Carolina a quella di piazza Trieste e Trento;

in piazza Carolina, la sospensione del posteggio delle autovetture in servizio pubblico non di linea (taxi).

Istituire, il giorno 18 giugno 2022 dalle ore 15:00 e fino al termine a cessate esigenze:

il divieto di transito pedonale in piazza del Plebiscito, nel tratto compreso tra palazzo Reale e le tribune installate per l’evento in oggetto;

consentire, nel tratto di strada di cui al punto 1, il transito dei mezzi di soccorso.

Gigi D’Alessio festeggia 30 di carriera a Napoli con diretta RaiUno

– Un evento, o meglio una grande festa, per festeggiare i trenta anni di carriera: questo il progetto alla base del concerto che Gigi D’Alessio terrà a piazza del Plebiscito a Napoli venerdì 17 giugno, sold out in pochi minuti e in diretta su RaiUno e Radio2 nonché su Raiplay e RaiDigital. Tre ore e più di musica dal vivo che saranno replicate sabato 18 e che serviranno per realizzare un docufilm. “Volevo fare uno spettacolo importante nella mia città perché Napoli per me è ‘mammà’, qui sono nato e – ha detto in conferenza stampa a Napoli D’Alessio – perché qui la gente mi ha sempre difeso da tutto e da tutti. Qui per primi hanno creduto in me. L’alternativa era festeggiare allo stadio, ma io volevo farlo in piazza. Sono uno che non si arrende e festeggiare 30 anni di carriera significa che si esiste e che si resiste”.

La serata che sarà ripresa in diretta televisiva sarà ricca di ospiti: “Ho chiamato amici e colleghi e mi hanno detto subito di sì – ha svelato il cantante – sarà un’occasione di ripartenza per tutti. Ci vedranno in tutto il mondo e tutto il mondo vedrà le bellezze di Napoli”. Sul palco si alterneranno, Fiorello, Amadeus, Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia, Vincenzo Salemme, Clementino, Mara Venier, Alessandra Amoroso, Vanessa Incontrada, Achille Lauro, Alessandro Siani, Maurizio Casagrande, Andrea Delogu, Stefano De Martino e tanti altri artisti tra i quali LDA, il figlio Luca di D’Alessio. Ci saranno tanti omaggi, da quello a Totò a Maradona, a Lucio Dalla, a Renato Carosone, a Pino Daniele, a Mario Merola.

“Ho iniziato con lui – ha ricordato D’Alessio parlando del re della sceneggiata – anche se non dimentico gli studi fatti al conservatorio San Pietro a Majella qui a Napoli e le feste di matrimonio, battesimi e comunioni che ho fatto agli inizi quando mi conoscevano solo a Napoli”.

“Adesso ci sono fan che arriveranno da tutta Europa e anche da Miami – ha aggiunto orgoglioso – Ho avuto più di quello che ho dato e non finirò mai di ringraziare la gente. Non credo nella rivincita e neppure nel riscatto, ma credo nel giusto e nell’orgoglio. La musica è una ed è femmina, è nuda e la si veste come si vuole: se ha il giubbino di pelle è rock, con l’abito da sposa è romantica e con il tailleur è elegante. Tutti discendiamo da Chopin e da Beethoven, la musica è una”, ha spiegato D’Alessio riferendosi ai pregiudizi nei confronti della sue canzoni soprattutto nel primo periodo della sua carriera musicale. “La musica, però, si fa seriamente. Si studia e il talento va preparato. Poi serve anche la fortuna, ma anche quella va aiutata. Se non giochi non puoi vincere al Lotto”, ha ironizzato.

E il concerto sarà anche l’occasione per D’Alessio di suonare e cantare anche al teatro San Carlo di Napoli con un’orchestra di 32 sole donne: “E’ un sogno che si avvera. Eseguirò ‘Non dirgli mai’, la canzone che cantai a Sanremo e che mi ha aperto le porte del mondo”. L’evento vedrà il coinvolgimento di 3.900 persone tra le maestranze e un grande indotto con la prenotazione di 1.400 posti letto in albergo e relativa occupazione di bar e ristoranti. “Mi auguro di essere stato la cavia perché chi verrà dopo di me per fare concerti potrà trovare un’organizzazione più semplice perché dobbiamo esaltare le nostre bellezze, dare valore a quello che abbiamo”, ha spiegato D’Alessio ricordando che il concerto sarà anche l’occasione per raccogliere fondi da destinare alla Fondazione Santobono-Pausilipon di Napoli per aiutare i bambini ucraini affetti da gravi patologie. Un progetto nato con il sostegno della Regione Campania e con il supporto di Rai per il Sociale grazie al numero solidale 45592.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Soldi al nipote di 15 anni per fare sesso con lui, arrestato zio 53enne

Soldi al nipote 15enne per indurlo ad avere un rapporto sessuale con lui. Succede a Chieti dove un uomo...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria