16.8 C
Napoli
giovedì, Maggio 23, 2024
PUBBLICITÀ

Gira in motorino sul Lungomare mentre è ai domiciliari, 25enne torna nei guai

PUBBLICITÀ

Gira in motorino sul Lungomare ma è ai domiciliari, 25enne arrestato. Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno controllato in viale Dohrn uno scooter con a bordo due persone accertando che il conducente, identificato per un 25enne napoletano, si era allontanato dal proprio domicilio dove è sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, pertanto lo hanno denunciato per evasione. Inoltre gli sono state contestate due violazioni del Codice della Strada per guida con patente sospesa e mancata copertura assicurativa.

Armati sullo scooter e kit da rapinatori, due arresti dopo un inseguimento a Napoli

Gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in viale delle Metamorfosi hanno notato due persone a bordo di uno scooter con la targa coperta da un nastro adesivo il cui conducente, alla loro vista, ha accelerato la marcia nonostante gli fosse stato intimato l’alt.
Ne è nato un inseguimento durante il quale gli agenti hanno notato che il passeggero si è disfatto di una pistola lanciandola sul manto stradale fino a quando, giunti in via Attila Sallustro, con il supporto di una volante del Commissariato Ponticelli, i due sono stati raggiunti, bloccati e trovati in possesso di due cappellini, uno scaldacollo ed un paio di guanti in lattice.

PUBBLICITÀ

I poliziotti, successivamente, hanno recuperato l’arma, una pistola semiautomatica modello Sig Sauer 9×21 con matricola abrasa con 10 cartucce, ed hanno effettuato un controllo nelle abitazioni dei due rinvenendo, in quella del passeggero, una pistola replica con canna occlusa e priva di tappo rosso. A.I. e A.S., di 26 e 18anni con precedenti di polizia, sono stati arrestati per detenzione e porto di arma clandestina, resistenza a Pubblico Ufficiale e occultamento di targa; al 26enne sono state, altresì, contestate due violazioni del Codice della Strada per guida senza patente e per circolazione con veicolo già sottoposto a sequestro amministrativo.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Accusato della truffa del finto carabiniere, assolto 39enne di Napoli

Il giudice Giuseppe Ferruccio del tribunale di Salerno ha assolto Vincenzo Oliva, accusato della classica truffa agli anziani. Non è...

Nella stessa categoria