Giugliano. Pd, l’analisi del voto tra passato e futuro: “Ora la sfida più difficile”

Il presidente Guido Agliata e il segretario Antonio Gargiulo
Il presidente Guido Agliata e il segretario Antonio Gargiulo

La sfida di costruire una coalizione vincente, quella di trovare il candidato sindaco giusto ma soprattutto quella, ora, di riuscire a governare una città complicata ed importante come Giugliano. Stamattina presso la sede del Pd di Giugliano il segretario Antonio Gargiulo e il presidente Guido Agliata hanno fatto il punto della situazione su presente, passato e futuro dei democrat. “Quella del Pd è una vittoria partita da lontano, da quando nel 2015  abbiamo raccolto un partito lacerato e pian piano lo abbiamo ricostruito – ha dichiarato il presidente Guido Agliata. Il merito è di una nuova classe dirigente che ha saputo rinnovarsi e ricompattarsi grazie al confronto e al dialogo che non è mai mancato. Ora è un momento storico per la città di Giugliano”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario Gargiulo: “Abbiamo vinto due sfide importanti, quella di costruire una coalizione coesa e vincente e quella di scegliere un candidato sindaco autorevole e con le giuste competenze per guidare una città importante e complicata come Giugliano. Cinque anni fa abbiamo ottenuto un grande risultato come Pd prendendo più di 10mila voti ma non siamo riusciti nemmeno ad andare al ballottaggio. Ora, memori degli errori fatti, abbiamo scelto un’altra strada, quella del rinnovamento del partito e della costruzione di una coalizione che ci potesse portare alla guida della città. Il dialogo con forze civiche e partitiche ci ha portati a costruire una bella coalizione, condita nel finale dall’alleanza strutturale col M5S che speriamo dia i suoi frutti come sta accadendo a livello nazionale. Ora – continua Gargiulo – viene la sfida più difficile che è quella di amministrare Giugliano. Noi chiediamo al nuovo sindaco una giunta di alto profilo. Abbiamo fatto come Pd una campagna elettorale sobria sia a livello comunicativo che economico, il periodo storico difficile che stiamo vivendo ce lo imponeva. Ringrazio tutti i componenti del direttivo ed in particolar modo Fabrizio Sciorio il quale mi ha dato un grande supporto dietro le quinte.