“Hai finito di soffrire” mamma uccide a martellate la figlia disabile

Immagine di repertorio

Ieri mattina Maria Capello ha ucciso a martellate Silvia, la figlia disabile di 44 anni. La tragedia si è verificata nella palazzina popolare in via Gramsci ad Orbassano in provincia di Torino.

Come riporta il Secolo XIX l’allarme è stato lanciato dal papà 87enne Clemente Ronco e sul comodino ha trovato un foglio: “Tranquilla, hai finito di tribolare”. Le donne era distese sul letto della stanza, la moglie era incosciente perché ha tentato di ingoiare le medicine in casa.

L’uomo ha urlato disperato: “La mia bambina”. La figlia Silvia era cerebropatica e soggetta a crisi epilettiche. L’anziana mamma è stata trasportata in ospedale e poi è stata denunciata per omicidio dai carabinieri.