Secondiglianesi e Casalesi guidano l’esercito di camorristi al 41 bis

E’ la camorra a detenere, il poco lusinghiero record, di detenuti al 41 bis.

Tra questi spiccano i Casalesi, i cui capi come Francesco Sandokan Schiavone, Michele Zagaria sono ormai da tempo al carcere duro. Con loro anche i principali protagonisti delle faide di Scampia Raffaele Amato, Cesare Pagano, Paolo Di Lauro ed i suoi figli Cosimo e Marco. Carcere duro per i leader dell’alleanza di Secondigliano Francesco ‘Ciccio Mallardo e Eduardo ‘o Romano Contini e naturalmente il professore Raffaele Cutolo, vero e proprio decano dei camorristi al 41bis.