Il coronavirus fa la vittima più giovane al mondo, morto bimbo di sei settimane: “Restate a casa”

Foto di repertorio

– NEW YORK, 2 APR – Un bimbo di sei settimana è morto in Connecticut a causa del coronavirus. Lo afferma il governatore dello Stato, Ned Lamont. “Riteniamo che sia una delle vittime più giovani”, spiega Lamont, mettendo in evidenza che “il virus attacca i più fragili. E questo mostra l’importanza di stare a casa e limitare l’esposizione ad altre persone”. (ANSA)