Sangue nel Napoletano, 40enne ferito

Accoltellato e lasciato sul pianerottolo. E’ avvolto nel giallo il ferimento di un 40enne di origini ucraine a Nola, in una palazzina di corso Vitale. Quella che sembrava essere una lite familiare finita nel sangue si è rivelato essere un tentato omicidio di cui non si conoscono dettagli. L’uomo è stato soccorso da alcuni vicini che hanno allertato il 118 e le forze dell’ordine. Colpito da diversi fendenti, fortunatamente il 40enne non è in pericolo di vita, preso in cura dai medici dell’ospedale Santa Maria della pietà di Nola. I colpi sferratigli non hanno compromesso organi vitali.

Resta il giallo su quanto accaduto. Saranno i militari della compagnia di Nola a dover chiarire la dinamica dell’accaduto e individuare l’autore del ferimento. Da una prima ricostruzione, secondo le forze dell’ordine, l’intenzione degli aggressori era di uccidere. Si scava nella vita privata dell’uomo.

Secondo quanto riportano fonti locali, i militari della locale compagnia hanno ascoltato la compagna del 40enne. La donna sarebbe rientrata a casa dopo l’accaduto, allertata dai vicini e dalle forze dell’ordine. Nelle prossime ore saranno visionate le telecamere presenti in zona e ascoltati i vicini che, per primi, hanno soccorso l’uomo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.