24.6 C
Napoli
mercoledì, Maggio 25, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Incendio nelle Palazzine di Scampia, famiglia con ragazzo disabile trova casa


La sera del 31 luglio si è scatenato terrore in via Labriola, dove un incendio ha distrutto un appartamento. I residenti del Lotto G di Scampia sono scesi in strada spaventati dalle fiamme.  Sul posto i vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio causato da un corto circuito.

IL COMMENTO DEI CONSIGLIERI

“Grazie all’impegno ed alla sinergia tra lo Iacp e l’VIII Municipalità di Napoli, nonostante siamo in piena estate, lo scorso 2 agosto è stato affidato un nuovo appartamento popolare alla famiglia Francescone, la cui casa, nella quale vivevano i due genitori 85enni e tre figli (di cui uno portatore di handicap) è stata distrutta lo scorso 31 luglio da un incendio causato da un corto circuito.

Il lavoro egregio e lo spirito di dedizione mostrato dal funzionario Salvatore Duraccio e dal Geometra Giuseppe D’Angelo dello Iacp (prontamente tornati ai loro uffici nonostante fossero in ferie in quel periodo) immediatamente avvisati da noi tre consiglieri Froncillo, Ariosto e Silvestro, ha permesso in pochi giorni di restituire dignità a questa famiglia”.

E’ quanto dichiarano in una nota i consiglieri della VIII municipalità di Napoli Rita FroncilloGiorgio Ariosto ed Almerico Silvestro, rispetto all’incendio che ha colpito la scorsa settimana alcuni appartamenti situati a Scampia, in via Labriola, lotto G.

“Sin da subito – continuano i consiglieri – ci siamo interessati delle vicissitudini di questa famiglia, contattando lo Iacp e potendo contare sul tempestivo intervento istituzionale del Presidente Paipais e dell’assessore Di Vaio. Il 2 agosto abbiamo accompagnato la famiglia Francescone nel nuovo appartamento individuato per loro dall’Istituto Case Popolari in collaborazione con l’ufficio patrimonio del Comune di Napoli. Dopo una ora di lavori, necessari per abbattere i muri erti come deterrente alle occupazioni abusive, siamo entrati nel nuovo appartamento in una atmosfera di forte emozione”.

“Siamo certi – conclude la nota dei consiglieri – che a breve saranno trovate soluzioni adeguate anche per le altre due famiglie colpite collateralmente dall’incendio, le cui case hanno subito danni al solaio e dovuti alla abbondante mole d’acqua necessaria a spegnere l’incendio. Seguiremo con attenzione anche la loro situazione”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Secondigliano, dipendenti in nero nella fabbrica di borse di lusso: multa da 56mila euro

Producevano borse per per un marchio francese di alta moda, pagate anche 2300 euro dai clienti, ma per fabbricarle...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria