La Fiaba di Cannetella. Il libro di Emmanuele Coppola disponibile sul sito della Pro Loco

‘‘La Fiaba di Cannetella’
‘‘La Fiaba di Cannetella’, libro di Emmanuele Coppola

Un delicato Dramma ispirato alla omonima Fiaba di Giovan Battista Basile

Un contributo creativo per rendere omaggio alla memoria di Giovan Battista Basile nella ricorrenza del 455° anniversario della sua nascita. Continua così l’impegno culturale del Dott. Emmanuele Coppola finalizzato ad esaltare ed a promuovere la conoscenza del preclaro autore di ‘‘Lo cunto de li cunti’’, partendo ovviamente da Giugliano, la Città che può vantarsi di avergli dato i natali nel lontano 15 febbraio del 1566, e questo da quando l’ex Direttore della Biblioteca Comunale pubblicò, in prima edizione, nel marzo del 1985, il saggio critico biografico intitolato ‘‘Giovan Battista Basile nacque a Giugliano nel 1566’’. Quindi, già nel titolo, vi era annunziata una certezza, e non semplicemente una ipotesi. Una certezza, sulla quale, negli ultimi venticinque anni, si è articolato il progetto incompiuto di una identità culturale per un territorio che non ha mai saputo sfruttare al meglio le sue potenzialità di sviluppo turistico.

Si è, infatti, parlato, sempre più spesso, di Giovan Battista Basile come attrattore di turismo culturale, con l’intenzionale coinvolgimento altalenante delle Amministrazioni Comunali, alle quali sarebbe doveroso imputare una ingiustificata discontinuità programmatica, perché si è sempre cercato di ricominciare da daccapo, disperdendo i contributi creativi faticosamente perseguiti, con entusiasmo e competenze, da quanti (purtroppo, sempre pochi) potevano considerarsi ‘‘operatori culturali’’. Anzi, in alcune circostanze, riferendoci ancor più agli ultimi trentacinque anni, ‘‘si è giocato al massacro’’, mentre si dilapidavano delle ingenti risorse finanziarie. Ma questo è un discorso generico sulla Cultura, dentro il quale avrebbe dovuto trovare uno spazio sufficiente e decoroso la cosiddetta ‘‘Questione Basile’’.

Si deve, in gran parte, al Dott. Emmanuele Coppola il merito di essere riuscito ad interessare gli Amministratori e tutte le rappresentanze politiche alla questione di una specifica ed esaltante identità culturale per il nostro territorio, sì che, finalmente, il Consiglio Comunale il 16 ottobre 1998 deliberò di dichiarare ‘‘Giugliano Cittá della Fiaba’’. Nell’articolazione della proposta era compreso il nome di Giovan Battista Basile, e non si riuscì a capire per quale motivo, nel metterla ai voti, era stata così mutilata.
Se è vero che i cosiddetti operatori culturali debbano avere il compito di produrre qualcosa, che sia anche originale e innovativo, e non di farsi rappresentare soltanto come generici divulgatori delle altrui proposte progettuali, l’ex Direttore della Biblioteca Comunale pare abbia pieno titolo per essere utilmente annoverato tra i primi, e continua a darne prova con l’ultima più recente produzione letteraria, un libro di 144 pagine, con il quale – come si è detto – ha inteso rendere omaggio alla memoria del preclaro autore di ‘‘Lo cunto de li cunti’’ per la ricorrenza del 455° anniversario della sua nascita a Giugliano, pubblicando, alla data del 15 febbraio, ‘‘La Fiaba di Cannetella’’, una delicata fiaba drammatica, in cinque parti, tutte in versi, ovvero un’opera originale ispirata alla ‘‘Cannetella’’ di Giovan Battista Basile.
Il testo del libro – edito dall’Associazione Culturale Extra Moenia Opicia – è disponibile in formato PDF sul sito della Pro Loco Città di Giugliano, e può essere scaricato da chiunque voglia leggerlo. Chi sarà eventualmente interessato, lo potrà richiedere allo stesso autore [o alla Pro Loco] nel formato impaginato da rilegare in volume.

F.sco d/G