22 C
Napoli
venerdì, Maggio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

La mano della camorra arriva nello spazio, Casalesi truccano appalti al Cira


Purtroppo, si sa, la camorra riesce ad allungare le mani su qualsiasi cosa, ma pochi si aspettavano che riuscisse ad arrivare anche nello spazio. A quanto pare, infatti, ovunque vi siano finanziamenti pubblici e appalti da inquinare, la malavita inizia a macchinare per trarne profitto, incurante del fatto che possa trattarsi di un centro di ricerca.

Cos’è il CIRA, il centro di ricerca coinvolto nelle indagini

Ed è proprio quello che è accaduto in alcuni appalti indetti dal Centro Italiano di Ricerca Aerospaziale (CIRA), o che almeno è emerso da un’indagine della Direzione distrettuale Antimafia. Per chi non lo sapesse, il CIRA è uno dei centri di ricerca più all’avanguardia nell’ambito aeronautico e spaziale, a livello internazionale.

I carabinieri hanno notificato 11 misure cautelari ad alcuni funzionari 

In seguito all’inchiesta, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Aversa (Caserta) hanno notificato 11 misure cautelari ad altrettanti indagati. Nello specifico, le autorità avrebbero effettuato due arresti in carcere, tre arresti domiciliari, tre obblighi di dimora e tre interdizioni dall’esercizio dell’attività d’impresa. Tra questi, anche una persona ritenuta legato al clan dei Casalesi. Le misure sarebbero state prese nell’ambito di una indagine sugli appalti indette dal CIRA di Capua, in provincia di Caserta.

Arrestato il noto imprenditore Luigi Orsi

I reati contestati dalla DDA di Napoli sono, a vario titolo, corruzione e turbata libertà degli incanti. Con l’aggravante della finalità di agevolare il clan dei casalesi. Tra i destinatari delle misure cautelari emesse dal gip di Napoli figurano funzionari del CIRA, il noto imprenditore Sergio Orsi, 65 anni. Orsi risulterebbe già coinvolto in altre indagini. Insieme a lui, suo figlio e Fabio Oreste Luongo, 44 anni. Quest’ultimo, nello specifico, sarebbe ritenuto dal GIP “gravemente indiziato di partecipazione al clan dei casalesi, con il ruolo di imprenditore colluso col sodalizio camorristico“.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Attività eruttiva dell’Etna, scatta l’allerta gialla

Attività eruttiva dell'Etna, scatta l'allerta gialla. Dalle valutazioni emerse durante la riunione del 20 maggio 2022 con i Centri...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria