Multato per aver gettato un fazzolettino dal finestrino dell’auto. Succede a Mondragone dove gli agenti della polizia municipale hanno sanzionato il conducente di una Fiat Punto che, sulla Domiziana, ha aperto il finestrino per lanciare per strada la sua cartaccia. L’automobilista è stato notato da un agente dei vigili urbani mondragonesi che era a piedi ma ha annotato il numero della targa. Per lui è scattata la sanzione che sia pure di importo minimo (appena 26 euro) è un segnale della ‘tolleranza zero’ in materia rifiuti da parte dei caschi bianchi.

Un gesto fatto da un italiano su tre. Buttano cicche, fazzoletti, carte, bottiglie di plastica, mascherine. E perfino pannolini. Siamo sempre pronti a prendercela con qualcuno per le nostre città sporche di rifiuti. Eppure, a ben guardare, siamo i primi responsabili della sporcizia che ci circonda. A partire dal nostro atteggiamento di automobilisti incivili. ll 95 per cento degli automobilisti confessa di avere visto altri conducenti di vetture lanciare qualsiasi cosa durante la circolazione. Nonostante le relative sanzioni (multe fino a 500 euro) ciò che davvero manca, è il senso della convivenza, della civiltà e il rispetto dell’ambiente.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.