agguato colpi di pistola colpo bossoli spari napoli sanità
Foto di repertorio

Colpi d’arma da fuoco in via Turati a Cardito. Non si conosce bene ancora la motivazione e saranno i carabinieri a ricostruire l’intera vicenda. Per il momento tutto tace attorno a quanto accaduto nella notte. Nel mirino è finita la casa di un’anziana. La vecchietta ha notato un foro alla finestra e ha chiamato il 112. Ha avuto paura temendo il peggio. I militari dell’Arma della compagnia di Casoria hanno trovato un proiettile. Sono in corso le indagini. Secondo gli accertamenti, lo stabile non sarebbe abitato da nessun soggetto noto alle forze dell’ordine. La vicenda ha portato terrore in quello che è sempre stato un palazzo tranquillo, abitato da onesti lavoratori.

Ieri agguato ad Arzano

Un attacco diretto al gruppo delle Palazzine di Arzano, quello della 167. È l’ipotesi maggiormente presa in considerazione per cercare di inquadrare il movente dell’agguato costato quasi la vita a Raffaele Liguori, 31enne esponente di spicco del gruppo capeggiato da Pasquale Cristiano, ‘costola’ degli Amato-Pagano. Secondo la prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine (indagini affidate ai carabinieri della compagnia di Casoria), Liguori sarebbe stato affrontato da due persone in sella ad una moto che gli hanno esploso due colpi in pieno viso in via Squillace al confine tra Arzano e Casoria. L’uomo adesso è in condizioni disperate all’ospedale Cardarelli dove lotta tra la vita e la morte.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.