8.7 C
Napoli
lunedì, Dicembre 6, 2021
- Pubblicità -

“La vita di papà non può valere così poco”, l’indignazione dei figli di Della Corte


«Sicuramente non posso essere contento perché la vita di mio padre vale così poco, ma visto che ora l’unica cosa che si poteva fare era confermare la condanna. Almeno questo è accaduto». Commenta il figlio di Giuseppe della Corte commenta la sentenza della Cassazione che ieri ha confermato le condanne a 14 anni e mezzo per i tre assassini di suo padre, il vigilante ferito mortalmente all’esterno della metro di Piscinola nel 2018.

Ad aggredire Della Corte furono Luigi CarrozzaKevin Ardis e Ciro Urzillo, all’epoca dei fatti tutti minorenni. I tre ragazzini rimediarono nei primi due gradi di giudizio 16 e mezzo, il massimo della pena prevista dopo la loro scelta del rito abbreviato per il processo. Successivamente, ci fu la riduzione a 14 anni e mezzo e poi l’annullamento delle pene e un nuovo processo in Cassazione, quello di ieri a Roma, che ha chiuso la vicenda giudiziaria.

«Speriamo almeno che adesso mio padre possa riposare in pace» aggiunge Giuseppe Della Corte. Il figlio di “Ciccio” chiede in generale, «dare pene esemplari affinché cose così crudeli non accadano più, indifferentemente dal reato se compiuto da minori o maggiorenni». 

L’attesa della sentenza di ieri è stata però snervante. «Dopo tanta ansia e attesa finalmente alle ore 22 circa abbiamo saputo la decisione dei giudici dai giornali. Va rivisto il fatto che non ci si possa costituire parte civile in un processo che vede coinvolti i minori. Abbiamo appreso la notizia dai giornali, noi infatti non potevamo essere lì» conclude Giuseppe Della Corte.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Sabbatino
Iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti dall'ottobre 2012, ho sviluppato nel corso degli anni diverse competenze frutto dell'esperienze sul campo in ambito politico, sociale e di cronaca, sia bianca che nera. Sono stato conduttore radiofonico di programmi musicali presso Radioattiva, radio web napoletana e redattore e collaboratore di diverse testate online. Attualmente sono inviato per il quotidiano Roma, il più antico giornale napoletano, InterNapoli.it tra le realtà più dinamiche e seguite del panorama regionale campano e Comunicare il Sociale rivista specializzata di Terzo Settore.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Gestiscono le piazze di cocaina del Parco Verde”, le dichiarazioni dei pentiti contro i Bervicato

Contro i Bervicato raggiunti nelle scorse ore da ordinanza di custodia cautelare in carcere per traffico di droga (con...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria