Lite tra commercianti finisce nel sangue in provincia di Napoli, giovane accoltellato all’addome

Lite tra commercianti e venditori ambulanti finisce in rissa a San Giorgio a Cremano, all’angolo tra piazza Tanucci e via De Gasperi.
Il triste episodio è avvenuto ieri quando due fratelli titolari di un negozio di ortofrutta avrebbero avuto una discussione con due venditori ambulanti, padre e figlio. Uno dei due fratelli, come riportato da anteprima24, avrebbe colpito con un casco il braccio del ragazzo ambulante che a sua volta, avrebbe preso una mazza da baseball dall’Apecar colpendolo. Nel litigio è intervenuto il fratello di 30 anni anch’egli titolare dell’esercizio che avrebbe malmenato con calci e pugni il padre del ragazzo, facendolo cadere al suolo. Ma questi, una volta rialzatosi, lo ha ferito ad un fianco con un temperino. Al momento il 30enne è ricoverato nel reparto di chirurgia d’urgenza all’Ospedale del Mare di Napoli. Le indagini sull’episodio sono ancora in corso.