maradona
La bombonera,stadio di Buenos Aires della squadra del Boca Juniors, ed a destra Diego Armando Maradona.

Nei minuti finali del SuperClàsico tra Boca Juniors e River Plate, match di campionato disputatosi ieri sera in Argentina e conclusosi sul risultato di 1-1, è accaduto un qualcosa di surreale. All’89esimo minuto un colpo di testa da parte di Federico Girotti, attaccante del River Plate, sembrava centrare lo specchio della porta e finire in rete. Ma all’improvviso il pallone ha cambiato traiettoria con un movimento al limite delle leggi della fisica. I tifosi, non solo del Boca, hanno subito pensato che a spingere quel pallone lontano dalla rete fosse stato una mano speciale, una mano de Dìos. E quando diciamo Dìos in Argentina non si può non fare riferimento a Diego Armando Maradona. In molti, subito dopo il fatto, hanno gridato al ‘primo miracolo di Maradona’.

Il video virale sui social

Le immagini della traiettoria assurda che ha preso il pallone sono diventate virali e stanno facendo il giro del web.

http://

Maradona ed il Boca Juniors

Diego Armando Maradona è stato un grande tifos e giocatore del Boca. Ha iniziato la sua carriera calcistica nell’Argentinos Junior, poi il trasferimento al Boca Juniors, squadra di cui il padre e la sua famiglia erano tifosi.   Anche il River Plate cercò in tutti i modi di portarlo nel loro club.  “Non firmo per il River perché mi ha chiamato il Boca”, affermò Maradona. L’Argentina quegli anni attraversava un momento economicamente devastante, Diego rimase un anno con quei colori, tempo sufficiente a portare nell’albo d’oro del Boca Juniors il titolo Metropolitano ‘81. Il suo bilancio con il Boca Juniors si chiuse con 45 presenze e 35 gol.

La scomparsa del campione argentino

Tra 10 giorni 4 mesi dalla scomparsa di Mararona. La morte del Pibe de Oro ha scosso tutti gli appassionati del calcio e tutto il popolo argentino: migliaia di tifosi hanno sfilato per il centro della città in sua memoria. Quello di Maradona, per gli argentini, era un nome simbolo di rivalsa sociale. E’ stato per questo e non solo per le sue prodezze nei campi di calcio che Maradona è stato  idolatrato sia dagli argentini che dai napoletani.  Anche i suoi più grandi avversari lo hanno ricordato commossi per la sua grande umanità e generosità. Campione come pochi sia dentro che fuori dal campo.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.