Covid. Blitz dei carabinieri a due matrimoni, presenti più di 80 invitati: pioggia di multe

Covid, matrimoni fuori legge
Covid, matrimoni fuori legge

Hanno invitato 82 persone alla festa di nozze nonostante le norme anti-Covid. Questo ha fatto scattare il blitz dei carabinieri, che sono intervenuti contestando la violazione del Dpcm. E’ accaduto a Pontinia, in provincia di Latina. Tutti i partecipanti sono stati sanzionati. “E’ grave e da irresponsabili”, ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Anche a Zafferana Etnea (Catania) un banchetto di nozze è stato interrotto dai carabinieri. Quando sono arrivate le forze dell’ordine, gli sposi e i 54 invitati – le norme anti-Covid prevedono un massimo di 30 persone per le feste – stavano facendo il brindisi.

Il caso a Pontinia (Latina) – A Pontinia i militari sono intervenuti a seguito di una segnalazione. Gli sposi e gli invitati stavano festeggiando in una villa, ora a rischio chiusura. “Non si possono più fare feste e assembramenti di questa portata che mettono in discussione la salute dei partecipanti e del resto della comunità. Questo è il tempo della responsabilità altrimenti non possiamo farcela contro il virus”, ha aggiunto D’Amato che ha ringraziato i carabinieri “per l’impegno che stanno profondendo nell’attività di controllo”.

 

Il caso a Zafferana Etnea (Catania) – Nel caso di Zafferana Etnea, gli sposi – 31 anni lui, 29 anni lei – hanno tentato invano di giustificarsi. E’ scattata la multa da 400 euro per il titolare del locale e l’immediata chiusura dello stesso per la durata di 5 giorni.