Melito. Operazione delle guardie ambientali: “furbetti del sacchetto” beccati e richiamati

Lotta al sacchetto selvaggio a Melito dove ieri sera le guardie ambientali, accompagnate eccezionalmente da alcuni componenti della squadra di governo, hanno effettuato dei controlli nelle aree maggiormente interessate dallo sversamento illegale di rifiuti. Da via Roma a via Giulio Cesare, da via Toscana a via Torre dei Garofali, sono stati diversi i cittadini redarguiti per il “tentato” deposito di rifiuti non consentito. I cittadini sorpresi con i sacchetti in mano, e pronti a sversare in strada, sono stati richiamati dalle guardie ambientali e in alcuni casi multati.
L’operazione preventiva è stata voluta dal primo cittadino Antonio Amente ed ha visto la partecipazione del vicesindaco Luciano Mottola e dei consiglieri Valentina Rella e Vincenzo Bortone, in rappresentanza della squadra di maggioranza.

In alcuni casi, come si apprende dalla casa comunale, ad essere sorpresi sono stati cittadini che si apprestavano a sversare in strada veri e propri carichi, anche frutto di attività commerciali. In particolare, un trasgressore, residente e operante in un comune confinante è stato accompagnato fuori dal territorio melitese.

“Si tratta di un’operazione che riproporremo sicuramente nei prossimi giorni – ha dichiarato l’Amministrazione – Abbiamo ricevuto tanti apprezzamenti da parte dei cittadini e questo ci spinge a continuare sulla strada segnata. Melito ha voglia di cambiamento e questa Amministrazione è pronta a mettere in campo periodiche operazioni analoghe e controlli serrati contro chi sversa illegalmente rifiuti lungo le nostre strade. Alle prossime iniziative – si conclude la dichiarazione della squadra di Governo – parteciperà anche il primo cittadino Antonio Amente”.