Meteo pazzo a Napoli. Prima il caldo poi il gelo: neve fino alle coste per il “doppio attacco perturbato”

Meteo pazzo. E’ quanto si prospetta per tutto il mese di febbraio. Se nella seconda decade del mese non sono previsti grandi sconvolgimenti, con temperature gradevoli durante il giorno e un brusco calo termico nella notte, dal 21 febbraio è pronto a scaricarsi sull’Italia il “gemello” di Burian, la perturbazione gelida che l’anno scorso “sommerse” l’Italia da nord a sud con un lungo manto di neve.

Come riportato da IlMeteo.it, un primo impulso è atteso da Giovedì 21 Febbraio quando il grande Anticiclone delle Azzorre salirà verso la Germania e il mar Baltico, mettendo in movimento (moto retrogrado, da Est verso Ovest) masse d’aria di origine continentale che raggiungerebbero anche l’Italia. Come spesso avviene in questi l’ingresso del fredde avverrebbe in modo impetuoso con raffiche intense di Bora a partire dai quadranti Nord orientali. In questo non caso non sono da escludere nevicate fino a bassissima quota sulle Regioni del Centro Sud, specie del versante Adriatico, con fiocchi di neve localmente fin sulle coste tra Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Puglia. Al Nord invece non sono previste ad ora precipitazioni rilevanti anche se il freddo si farà sentire con un brusco calo delle temperature.