Minaccia i fratelli con il coltello nel Napoletano, litiga per le case in eredità

Foto di repertorio

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Pompei hanno denunciato una donna di 46 anni, perché responsabile del reato di minacce aggravate. I poliziotti, durante il servizio di controllo del territorio, nei pressi di via Plinio sono intervenuti per una lite familiare, legata a dissidi riguardo l’eredità del genitore defunto.

Una donna armata di un coltello da cucina di oltre 30 cm ha aggredito i due fratelli minacciandoli di morte, pretendendo che lasciassero l’appartamento dove tutti e tre vivevano. Inoltre la stessa  ha afferrato un altro coltello continuando a minacciare i fratelli i quali si sono rinchiusi nella camera da letto dell’abitazione, da dove hanno chiamato immediatamente il 113. Gli agenti, appena giunti sul posto, con difficoltà hanno bloccato e denunciato la 46enne.