Il sindaco Luca Capasso ha disposto un mini-lockdown nel Comune di Ottaviano. Le misure restrittive sono stata varate dopo la firme di 6 ordinanze sindacali nelle quali sono stati disposti diversi obblighi e divieti per cittadini e per le attività commerciali.

MINI-LOCKDOWN PER LE ATTIVITA’ COMMERCIALI

Contingentati gli ingressi nelle attività commerciali: limitazioni dell’accesso nella misura di 1 unità ogni 10 metri quadrati. Esposizione, ogni settimana, della certificazione di avvenuta sanificazione dei locali provvedendo più volte nell’arco dell’orario di apertura alla sanificazione degli spazi. Chiusura alle ore 20.30 nei giorni infrasettimanali ed alle ore 14.00 nei giorni festivi. Escluse le farmacie e le parafarmacie che osserveranno i regolari orari di turno.

OBBLIGHI PER LE ATTIVITA’ RISTORATIVE

Bar, gelaterie, yogurterie e pasticcerie sono autorizzate nella sola modalità asporto fino alle ore 18. A battenti chiusi dalle ore 18 senza limiti di orario per la sola consegna a domicilio. Le attività di ristorazione e similari restano consentite con la modalità di asporto fino alle ore 20, a battenti chiusi, inoltre, dalle ore 20 e senza limiti di orario attraverso la sola modalità di consegna a domicilio. Gli esercizi commerciali muniti di distributori automatici di bevande, come alimenti e tabacchi, devono bloccare le erogazioni dalle ore 20 alle ore 5 del giorno successivo. Disposta anche la chiusura delle serrande d’accesso ai singoli centri di attività.

DIVIETI SUGLI SPOSTAMENTI

Arriva il divieto di spostamenti dalle ore 21 alle 5 salvo esigenze lavorative, di salute o necessità. Quindi il coprifuoco è anticipato di un’ora. Vietato stazionare nelle piazze e nelle strade cittadine. Per il mini-lockdown arriva il divieto di fumare in luoghi pubblici, salvo che il fumatore sia isolato. Imposta la limitazione di circolare in auto con due o più persone, se non conviventi e della circolazione dalle 18 alle 5 con motocicli, scooter anche elettrici e minicar, se alla guida ci sono minori di 18 anni. Stop al consumo cibi e bevande nelle piazze e nelle strade aperte al pubblico passeggio.

Vietato circolare, sostare e fermarsi in Piazza Giovanni Paolo II, con logica esclusione per i residenti, dalle ore 19 alle ore 5 del giorno successivo. Stop alle celebrazioni dei riti funebri all’interno delle chiese, per soggetti che siano deceduti a causa di patologie riconducibili al Covid.

IL POST DEL SINDACO DI OTTAVIANO

Il sindaco Capasso ha scritto un post in cui spiega il varo del mini-lockdown: “Siamo di nuovo nell’emergenza più critica, mi riferiscono di ambulanze che non arrivano, ospedali pieni, sanità al collasso. Tutti speriamo di vaccinarci presto, ma intanto dobbiamo metterci l’elmetto in testa e scendere in guerra contro il virus, ognuno facendo la propria parte. Ho firmate 6 ordinanze, valide fino al 14 marzo, che qui trovate riassunte. Vi prego di rispettarle rigorosamente perché i controlli saranno serrati. Salviamoci tutti insieme, conto su di voi. Grazie“.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. 

Pubblicità