Morte Antonio e Maria, ricostruita la dinamica dell’incidente: 22enne denunciato per omicidio stradale

E’ stato disposto l’esame autoptico sulle salme di Antonio Esposito, 29 anni di Afragola, e Maria Notaro, 23 anni di Nola: le due vittime del drammatico incidente avvenuto ieri notte sull’A1 tra Acerra ed Afragola. Al vaglio della polizia stradale la relazione da consegnare al magistrato dopo aver effettuato i rilievi sul luogo dell’incidente e dopo aver preso visione dei filmati delle telecamere dell’autostrada e ascoltato i testimoni). Nel frattempo anche i corpi di Antonio e Maria, vittime dell’incidente sono sotto sequestro in attesa dell’autopsia.

Tra i cinque feriti la situazione più grave riguarda Arcangelo D.A., un 23enne di Afragola, che è in coma farmacologico al Cardarelli. Arcangelo si trovava in auto con le due vittime.

La dinamica

Pare che la Nissan Micra sulla quale viaggiavano le due vittime, Arcangelo ed un altro amico, sarebbe stata tamponata da un furgone, Fiat Doblo, guidato dal 22 enne Sergio Rullo. La Micra dopo essere stata tamponata si scontra con una Mercedes  guidata da M.M. (che rimane ferito lievemente), a sua volta la Mercedes finisce su una Lancia Y guidata da 21 enne M.D. di Frattamaggiore (anche lui rimasto ferito in maniera lieve). Nella stessa carambola restano coinvolte altre due autovetture (una Renault Capture ed una sesta non identificata) i cui conducenti sono rimasti fortunatamente illesi.

Rischia una denuncia per doppio omicidio stradale il 22enne Sergio Rullo.