Controlli a tappeto a Napoli, arresti e multe da oltre 35mila euro
Controlli a tappeto a Napoli, arresti e multe da oltre 35mila euro

Continuano in città i controlli serrati dei carabinieri del comando provinciale di Napoli e ancora alta l’attenzione prestata al rispetto della normativa anti-contagio: 52 le sanzioni complessivamente elevate. Durante un servizio pianificato nel centro città, i militari della compagnia locale, insieme a quelli del NIL di Napoli, hanno ispezionato alcune attività commerciali per verificare il rispetto delle normative sul lavoro. Denunciato l titolare di un bar per aver impiegato 6 lavoratori irregolari: tra questi un extracomunitario e 3 indebiti percettori di reddito di cittadinanza.

Sospesa l’attività e l’imprenditore sanzionato per circa 35mila euro. In via Mezzocannone, invece, denunciato e sanzionato il titolare di un bar perché all’interno dei locali c’era un lavoratore «in nero». A Scampia, i militari del Nucleo Radiomobile di Napoli hanno arrestato un 48enne. L’uomo è accusato di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale.

L’uomo sottoposto anche a fermo di indiziato di delitto per ricettazione. Quando è stato controllato in via Fellini, guidava un veicolo risultato oggetto di un furto commesso il giorno precedente. Finito in manette, le forze dell’ordine hanno trasportato il 48enne al carcere di Poggioreale. Controlli anche nel rione Sanità dove i carabinieri motociclisti del nucleo radiomobile di Napoli hanno controllato 13 pregiudicati. Fermati e controllati 11 motocicli sottoponendone 2 a sequestro. Otto le contravvenzioni per violazioni al codice della strada. Nel quartiere Vomero sono 65 le persone, 20 i veicoli controllati dai carabinieri della locale Compagnia. Quattro i parcheggiatori abusivi denunciati, segnalato alla Prefettura un giovane trovato in possesso di una dose di hashish.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.