Muore di tumore a 31 anni, Nicola e le tre figlie trovano la sua lista dei desideri: «Esaudito il primo»

Era morto, stroncato da un tumore dopo la nascita della sua terza figlia Ariya. La storia di Brett Kinloch è a dir poco drammatica: sua moglie Nicola, per onorare la sua memoria, ha deciso di prendere una stupenda iniziativa, per l’amore delle sue figlie e del bene che volevano e che avrebbero voluto al loro papà.

Nel computer di Brett, che viveva a Northampton, infatti c’era una lunga lista di desideri, che il giovane papà compilava da anni, da quando era poco più di un adolescente. E quella lista di desideri, la vedova ha deciso di seguirla alla lettera e di realizzarli uno a uno, insieme alle loro tre bambine. L’ultima delle quali ha fatto in tempo a farsi prendere in braccio da Brett, morto poche ore dopo la sua nascita.

 

Tra i desideri di Brett, c’era quello di andare in Australia e di correre la maratona di Londra: il primo è già stato esaudito da moglie e figlie, che hanno visitato il Paese australiano, mentre la prossima tappa sarà proprio la maratona londinese, raccontano i media britannici. Dopo un enorme dolore, un buon modo per tenere unita la famiglia nel ricordo di un padre scomparso a soli 31 anni.