Nadia Toffa, post commovente con citazione di Massimo Troisi

Nadia Toffa e Massimo Troisi

“Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci”. Questa la frase che ha scritto stamattina su Instagram Nadia Toffa, citazione che rimanda a Massimo Troisi. “Buongiorno amici cari stamattina mi sono svegliata qui a Taranto e ho letto per caso questa frase del grande Massimo Troisi “sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci”. Mi fa riflettere. I fraintendimenti spesso nascono proprio dal fatto che non ascoltiamo con attenzione. Fraintendimenti che a volte durano anni. Ho assistito a silenzi decennali per questo. Incredibile ma vero. Persone che si sono private dell’affetto anche di famigliari per così tanto tempo. Che peccato,cosa ci spinge a non fare il primo passo? La supponenza? Pensandoci bene magari siamo stati noi i primi ad esprimerci in modo non chiaro. Che dite? Illuminatemi. Buona giornata a tutti e un abbraccio fortissimo”. Tanti i commenti al post di Nadia Toffa, alcuni dei quali hanno voluto ricordare Massimo Troisi.

Nadia Toffa cittadina onoraria di Taranto

 

Nadia Toffa nei giorni scorsi ha conseguito la cittadinanza onoraria della città di Taranto. La decisione è stata votata dal Consiglio comunale “per il suo impegno sociale – si legge nella motivazione – a favore della città”.«Sono io a ringraziare voi. Siete la mia forza». Lo ha detto Nadia Toffa, inviata e coconduttrice delle Iene, durante la cerimonia in cui le è stata assegnata la cittadinanza onoraria di Taranto.

Ecco il post di Nadia Toffa sul proprio profilo facebook.

«Buongiorno amici cari, oggi è una giornata speciale per me. Sono diventata cittadina
onoraria di Taranto. Città martoriata e che amo e che difenderò sempre, come difenderò
sempre tutte le città che in Italia vengono sfruttate e martoriate dall’inquinamento. È
una promessa. Vi abbraccio e vi auguro una splendida giornata. Vi voglio bene la
vostra»

 

Nadia Toffa, minaccia choc su Twitter

Un episodio veramente orrendo quello che ha scosso i fan di Nadia Toffa. La giornalista avrebbe ricevuto pubblicamente delle minacce di morte sul suo profilo Twitter. «Se non muori di cancro, ti uccido io». Una vera e propria minaccia che, stavolta, la conduttrice de Le Iene non ha voluto lasciare inosservata.

Non sono poche le persone che disapprovano il modo di esporsi di Nadia Toffa. Questi credono che la giornalista non dovrebbe parlare della malattia sui social. Ma anche se si tratta di opinioni, c’è un limite a tutto. Oltre alle minacce ricevuto, la conduttrice del programma Mediaset ha ricevuto altri messaggi ‘da censura’.

Un altro utente ha deciso di andarci giù pesante e, con cinismo e senza scrupoli, ha scritto sulla bacheca della Toffa «Ma quando ca**o crepi?». Affermazioni che superano di gran lunga i limiti della decenza.

Nei giorni scorsi Nadia Toffa si è sottoposta ad un nuovo ciclo di chemioterapia. La conduttrice delle Iene ha postato una nuova foto ed ha scritto parole molto toccanti. “A chi sostiene che spettacolarizzo la malattia rispondo “magari fosse finzione; è invece solo una cruda e terribile realtà. A chi dice che faccio pubblicità alla chemioterapia rispondo “sì, e la faccio anche col sorriso dato che grazie alla scienza è l’unica cura che abbiamo insieme alla radioterapia per sconfiggere il cancro. Diffidate dai cialtroni e affidatevi alla medicina ufficiale. Il tutto aspettando con paura il prossimo controllo perché non è detto che le cure funzionino. Staremo a vedere. A chi mi vuole morta invece dico che c’è qualcuno molto più in alto di noi che decide per noi; e io rispetterò il Suo disegno per me, come chiunque altro. Viva la vita sempre!. Con affetto infinito”.