Lite nel traffico finisce nel sangue a Napoli, 36enne accoltella minorenne e colpisce l'ambulanza
Lite nel traffico finisce nel sangue a Napoli, 36enne accoltella minorenne e colpisce l'ambulanza

Il Questore di Napoli ha emesso un provvedimento di Divieto di accesso ai pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento ex art. 13bis del D.L. 14/2017, come recentemente modificato dal D.L. 30/2020, nei confronti di L.C., 36enne napoletano con precedenti di polizia. L’uomo il 20 giugno si era reso responsabile di un’aggressione per futili motivi di viabilità, nei pressi di un bar in via Gioacchino Rossini.

In quella circostanza, durante una rissa scatenatasi all’esterno del locale, un giovane era stato colpito alla nuca con una bottiglia di vetro. Un minore, invece, ha ricevuto una coltellata alla gamba. Poco dopo, il 36enne, in piazza Quattro Giornate a Napoli, aveva inseguito a bordo di uno scooter alcuni ragazzi percuotendoli con una mazza da baseball. Poi, ha colpito l’ambulanza giunta per soccorrerli che, non senza difficoltà, era riuscita a ripartire e a trasportare i feriti in ospedale.

I poliziotti del Commissariato Vomero e dell’Ufficio Prevenzione Generale, grazie alle descrizioni fornite dalle vittime, avevano rintracciato e denunciato l’uomo per lesioni personali aggravate e per interruzione di pubblico servizio.

Il provvedimento, istruito e predisposto dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura, prevede il divieto, per due anni, di accedere ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico trattenimento siti nel Comune di Napoli, in particolare in via Rossini, via Gemito, piazza Quattro Giornate, via Paisiello, nonché il divieto di stazionamento nelle immediate vicinanze degli stessi.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.