13 C
Napoli
domenica, 19 Gennaio 2020
Home Sport Retroscena rinvio Napoli-Parma, gli ospiti pensavano a ‘strategia della paura’

Retroscena rinvio Napoli-Parma, gli ospiti pensavano a ‘strategia della paura’

Napoli-Parma si gioca. Anche se con trenta minuti di ritardo la gara prenderà regolarmente il via. Alle 18,30 l’arbitro fischierà l’inizio del match tra le due squadre attualmente appaiate in classifica. Eppure poco prima dell’ora di pranzo era trapelato un certo pessimismo a causa dei danni riportati dalla copertura del San Paolo. L’ottimo lavoro dei vigili del fuoco, anche grazie all’aiuto di un drone, hanno fatto sì che la partita si potesse disputare. Quando era stata ventilata l’ipotesi del rinvio il Parma si era opposto con fermezza, chiedendo di giocare la partita anche a porte chiuse. Secondo i ducali, il Napoli avrebbe potuto trarre benefici dall’annullamento del match, consentendo a Gattuso di poter lavorare con più tranquillità. La tesi emiliana si è però dimostrata senza fondamento, visto che Ringhio ha appreso con soddisfazione la notizia della disputa della gara, seppur con mezz’ora di ritardo. Napoli-Parma

Retroscena rinvio Napoli-Parma, gli ospiti pensavano a ‘strategia della paura’

Con trenta minuti di ritardo prenderà il via il match tra Napoli e Parma. Alle 18,30 l’arbitro fischierà l’inizio del match tra le due squadre attualmente appaiate in classifica. Eppure poco prima dell’ora di pranzo era trapelato un certo pessimismo a causa dei danni riportati dalla copertura del San Paolo. L’ottimo lavoro dei vigili del fuoco, anche grazie all’aiuto di un drone, hanno fatto sì che la partita si potesse disputare. Quando era stata ventilata l’ipotesi del rinvio il Parma si era opposto con fermezza, chiedendo di giocare la partita anche a porte chiuse. Secondo i ducali, il Napoli avrebbe potuto trarre benefici dall’annullamento del match, consentendo a Gattuso di poter lavorare con più tranquillità. La tesi emiliana si è però dimostrata senza fondamento, visto che Ringhio ha appreso con soddisfazione la notizia della disputa della gara, seppur con mezz’ora di ritardo. 

Con trenta minuti di ritardo prenderà il via il match tra Napoli e Parma. Alle 18,30 l’arbitro fischierà l’inizio del match tra le due squadre attualmente appaiate in classifica. Eppure poco prima dell’ora di pranzo era trapelato un certo pessimismo a causa dei danni riportati dalla copertura del San Paolo. L’ottimo lavoro dei vigili del fuoco, anche grazie all’aiuto di un drone, hanno fatto sì che la partita si potesse disputare. Quando era stata ventilata l’ipotesi del rinvio il Parma si era opposto con fermezza, chiedendo di giocare la partita anche a porte chiuse. Secondo i ducali, il Napoli avrebbe potuto trarre benefici dall’annullamento del match, consentendo a Gattuso di poter lavorare con più tranquillità. La tesi emiliana si è però dimostrata senza fondamento, visto che Ringhio ha appreso con soddisfazione la notizia della disputa della gara, seppur con mezz’ora di ritardo.