sicari bossoli agguato napoli quartieri spagnoli sparatoria proiettili stesa
Si spara ancora a Napoli

Sono stati fermati i quattro presunti sicari che ieri sera hanno aperto il fuoco ai Quartieri Spagnoli. Poco dopo le ore 19 sono stati esplosi alcuni colpi di pistola in vico Lungo San Matteo. Il primo operaio è stata ferito nel vicolo posto nelle vicinanze di un cantiere edile e un altro a pochi metri di distanza: entrambi sono stati trasferiti all’ospedale Pellegrini. Sul posto sono arrivati i carabinieri, la polizia e la Scientifica.

SICARI IN AZIONE NEI VICOLI, CHI SONO I 2 FERITI

Sono, quindi, 2 i feriti a colpi di arma da fuoco. Il più grave è il 56enne Enrico De Maio, residente nel quartiere Arenella: è in codice rosso con un proiettile nel torace ed il fegato spappolato. Invece l’altro ferito il 62enne Vittorio Vaccaro, abitante ai Quartieri spagnoli, è stato colpito ad un braccio.

Quindi complessivamente i feriti sono stati due, uno si trova in codice rosso perché attinto al torace. Il secondo è stato ferito all’arto superiore. Subito dopo l’accaduto nei Quartieri Spagnoli sono giunte le pattuglie di carabinieri e polizia. Un passante che si è trovato sul luogo della sparatoria è stato accompagnato in Questura per fornire la sua versione. Alcune persone sono scese in strada per paura causata dall’esplosioni dei proiettili. Inizialmente i residenti hanno pensato ai fuochi d’artificio. Si attende l’esito delle indagini condotte dalle forze dell’Ordine.

IL VIDEO DAI QUARTIERI

La Polizia, che conduce le indagini sull’ accaduto, esclude un collegamento tra il duplice ferimento e la “stesa” avvenuta prima in via Santa Maria a Cubito, nel quartiere Chiaiano, a grande distanza dai Quartieri Spagnoli. Quattro persone giunte su due scooter, che indossavano caschi integrali, esplodevano numerosi colpi di pistola in aria.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.