Niente carcere per il prete accusato di pedofilia, ammesso l’incontro con la bambina

prete pedofilo

Don Paolo Glaentzer, il 70enne parroco del Fiorentino arrestato lunedì per violenza sessuale aggravata su una bambina di 10 anni, non andrà in carcere ma resterà agli arresti domiciliari. A disporlo è stato il gip di Prato, Francesco Pallini, respingendo la richiesta della Procura che chiedeva la reclusione in cella e accogliendo invece la domanda della difesa.

Come riporta Tgcom giovedì, nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto, il sacerdote ha risposto a tutte le domande del giudice e del pm e, da quanto appreso, avrebbe ammesso di essersi appartato con la bambina e che non era la prima volta che accadeva.