31 C
Napoli
martedì, Luglio 5, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

‘O fummo’, ‘M505’, ‘Lg’: linguaggio in codice della banda. LE INTERCETTAZIONI


Soprannomi e nomi in codice per sfuggire alle intercettazioni. Così la banda dello spaccio agiva per evitare di finire nelle rete delle forze dell’ordine, ma non sapevano di essere monitorati. A capo della gang, secondo la procura, c’erano Sepe Francesco e D’Onofrio Massimiliano, individuati quali promotori di una più vasta associazione finalizzata al narcotraffico, il cui monitoraggio ha condotto al disvelamento della complessiva organizzazione ed all’individuazione dei ruoli svolti dai singoli indagati, nonché della base operativa sita all’interno di un noto bar di Marano, oltre che di un locale garage utilizzato quale deposito della sostanza.

L’ipotesi investigativa ha, poi, già in corso di svolgimento trovato elementi di conferma in ben tre episodi di sequestro di stupefacenti, come di seguito riportati nella richiesta: sequestro di 4 2,515 di hashish avvenuto in Brusciano località Spiniello il 09.12.2015; sequestro di Kg 24,74 di hashish e Kg. 1,067 di marijuana operato in Marano  all’interno di un box auto del Parco Primavera il 27.01.2016; sequestro di Kg. 49,200 operatoa Marano in Via San Rocco.

Una delle principali fonti probatorie è rappresentata dalle intercettazioni, che si sono sviluppate in un periodo di tempo piuttosto lungo: dall’ottobre 2015 al luglio 2016. Fonte privilegiata sono le conversazioni svoltesi proprio all’interno dell’autovettura Mercedes nella disponibilità di Sepe e D’Onofrio. “Grazie all’ascolto dei dialoghi captati si aveva modo di ricostruire un consolidato e rodato modus operandi dell’associazione”.

Gli indagati, come riportato nell’ordinanza, utilizzavano un linguaggio criptico per parlare di droga: “FATICA”, “FUMO” “OMETTI”, “LG”, “ADRENALINA”, “M505”. “VERSACE”, “YLIELING”, “VENTO”, “POLLINE”. Alcuni termini erano evocativi del nominativo dei marchi impressi all’origine.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Manfredi dice “no” ai mega eventi sul Lungomare di Napoli: “Non è uno stadio”

"Il Lungomare non è lo stadio San Paolo. Non possiamo più ospitare eventi con centinaia di migliaia di persone....
- Pubblicità -

Nella stessa categoria