28.1 C
Napoli
venerdì, Agosto 19, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Orlando-Polverino, l’identikit dei ‘colonnelli’ che comandavano su Marano


Un gruppo con ruoli ben definiti, dove ognuno sapeva che posto occupare. E’ questo l’organigramma del gruppo scompaginato dagli arresti effettuati dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli che hanno scoperto l’esistenza e l’operatività di un’organizzazione criminale dedita al traffico di droga con base a Marano. A capo di quest’ultimo Massimo D’Onofrio e Francesco Sepe. Sotto di loro però, a conferma della pericolosità del gruppo, c’erano due soggetti considerati parte integrante degli Orlando.Polverino. Il primo è Angelo Di Maro dapprima nel clan Polverino e poi in quello degli Orlando. Il suo ruolo è stato confermato da diversi collaboratori di giustizia che in particolare si sono soffermati su un’estorsione da lui compiuta. Di Maro insieme ad altri costrinse un imprenditore a versare la somma di 50 mila euro, poi ridotta a 35 mila euro, per “stare tranquillo”. Secondo i magistrati gli Orlando costrinsero l’uomo a cacciare una somma prima in 30 mila euro da consegnare in tre tranche da 10 mila euro cadauna, cui la vittima avrebbe aggiunto un ulteriore “regalo” di 5 mila euro in prossimità delle festività natalizie del 2015. «In occasione della consegna dell’ultima delle tre tanche da 10.000 euro – scrivono i magistrati nella precedente ordinanza che disarticolò il gruppo dei ‘Carrisi’– presso un bar della zona Di Maro insieme ad altri intimò alla vittima che entro Natale avrebbe dovuto corrispondere ulteriori 20 mila euro, pretendendo dalla vittima la somma di 50 mila euro».
«Come diecimila euro? no no… tu per Natale ci devi portare ventimila euro…altri ventimila euro” … no quella la… la situazione era cinquantamila euro” e al rifiuto della vittima incalzavano: … ah voi vi siete sempre comportato bene ora fate lo scostumato…».

Meno conosciuto ma ugualmente intraneo al gruppo è Alessandro De Luca. E’ in particolare il collaboratore di giustizia Teodoro Giannuzzi a delinearne il ruolo e la militanza prima nei Polverino e poi negli Orlando. Erano De Luca e Di Maro ad essere considerati i ‘colonnelli’ del gruppo, subito dietro Sepe e D’Onofrio.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il mare di Napoli invaso da topi e liquami, giorno ‘nero’ per i bagnanti

Chiazze di liquami fognari e topi morti sono spuntati nel mare di Nisida determinando un terribile spettacolo per gli...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria