Papà uccide il figlio di 11 mesi: lo ha gettato da un ponte, poi è andato al pub

Dice di uscire per andare a fare delle commissioni ma uccide il figlioletto. Zak Eko Bennet, 22enne di Radcliffe, nella Greater Manchester, in Gran Bretagna, aveva detto alla compagna Emma Blood, sua coetanea, che sarebbe uscito per andare a comprare il latte, ma nel tragitto ha preso il figlio di appena 11 mesi e lo ha gettato da un ponte.

L’uomo era uscito con il piccolo, poi si è fermato davanti al ponte del fiume Irwel e di fronte ad altri passanti ha gettato il bimbo dal ponte. Immediatamente i presenti hanno chiamato le autorità mentre il padre si è allontamato. Alcuni testimoni hanno raccontato che Bennet si sarebbe diretto in un pub vicino alla tragedia dove è poi stato trovato dalla polizia mentre consumava da bere come se non fosse successo nulla.

Per il bambino, purtroppo, non c’è stato nulla da fare, l’impatto con l’acqua è stato fatale. I paramedici hanno fatto il possibile per rianimarlo, poi la corsa in ospedale dove però il bimbo è stato dichiarato morto. Il papà è stato arrestato ed è in attesa di processo, mentre la madre è sotto choc e profondamete scossa. Diversi sono i suoi messaggi sul web in cui ricorda il suo bambino e il dramma che ha colpito la sua famiglia. Lo riporta il Mattino.