Pompei, pretende 9mila euro dall’ex datore di lavoro: “Pagami o violento tua figlia”

Immagine di repertorio

E’ finito sotto processo un 40enne di Pompei che, nel pretendere 9mila euro dal suo ex datore di lavoro, era arrivato addirittura alle minacce. “Dammi i soldi o violento tua figlia”: sarebbe stata questa la frase più cruenta riferita al titolare dell’azienda di logistica di Scafati per cui l’uomo aveva fatto da autotrasportatore. Come riportato da ‘Il Fatto Vesuviano’, erano tanti i messaggi persecutori anche sul cellulare. Già ad agosto il 40enne si era avvicinato minacciosamente in strada all’imprenditore, insultandolo e minacciandolo di morte. In quell’occasione scattò il divieto di avvicinamento.