Lite in strada a Pozzuoli, padre e figlio picchiati per una bici elettrica
Lite in strada a Pozzuoli, padre e figlio picchiati per una bici elettrica

Martedì sera gli agenti del Commissariato di Pozzuoli sono intervenuti in via Ragnisco per la segnalazione di una lite in strada. I poliziotti, giunti sul posto, notavano due uomini feriti, padre e figlio. Ad aggredirli un gruppo di giovani che poi, all’arrivo delle forze dell’ordine, si sono allontanati. Gli operatori li hanno soccorsi ed accompagnati in ospedale dove hanno trovato tre giovani. Stando alla loro versione, i due hanno subito un aggressione in via Pergolesi.

I fatti

Gli agenti hanno accertato che, alcune ore prima, uno dei tre giovani si era recato presso l’officina di proprietà dell’uomo. Lì, i due, hanno portato in riparazione una bici elettrica che non gli era stata restituita a causa di un pregresso debito non saldato. Poco dopo il giovane, in compagnia di altri due amici, si è recato nuovamente presso l’officina dove, alla presenza del figlio del titolare, era nato un diverbio in seguito al quale i tre erano stati colpiti e feriti con un bastone. Angelo D’Onofrio Esposito e Denis D’Onofrio Esposito, napoletani di 55 e 29 anni, sono finiti in manette per lesioni personali aggravate mentre il 29enne ha ricevuto una denuncia per furto aggravato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.