“Prossime 2 settimane decisive, poi valuteremo l’allentamento delle misure”, l’annuncio di Conte

Stasera Giuseppe Conte ha parlato a tutta la nazione attraverso una nuova conferenza stampa. Il Presidente del Consiglio ha varato un nuovo decreto che proroga il blocco delle attività per prevenire il contagio del coronavirus: “Il nostro paese sta attraversando una fase acuta dell’emergenza. Non siamo nella condizione che possiamo allentare le misure restrittive, disagi e risparmiarvi i sacrifici. Si iniziano a vedere l’effetto delle misure così come disposte. Ho appena firmato il Dpcm che proroga il regime delle misure fino al 13 aprile. Chiediamo ulteriore sacrificio ma dobbiamo afferrarlo tutti. Invito tutti a continuare a rispettare le misure. Se smettessimo di rispettare le regole e iniziassimo ad allentare le misure, tutti gli sforzi fatti fino adesso sarebbero vani. Pagheremo un prezzo altissimo, economico, sociale e psicologico: non ce lo possiamo permettere. Mi dispiace che queste misure cadono a Pasqua”. 

Il Primo Ministro ha aperto anche al ritorno alla normalità: “Questo sforzo ulteriore che vi chiedo, ci consentirà di iniziare a valutare, sempre con le raccomandazione del Comitato Tecnico Scientifico dei nostri esperti, una prospettiva. Nel momento in cui i dati inizieranno a consolidarsi e il Consiglio degli Esperti ce lo permetterà, inizieremo già a programmare un allentamento delle misure, non vi posso dire il 14 aprile. Valutando la curva epidemiologica nel prossimi giorni, in queste due settimane, noi inizieremo la prospettiva di entrare nella fase due. Convivenza con il virus e adottare misure di allentamento e poi entrare nella fase tre sarà l’uscita della fase d’emergenza e ripristino della normalità attività sociali ed economiche“.

IL VIDEO