Quattro ras del rione Traiano scarcerati, rischio guerra a Napoli ovest

Potrebbe essere il primo passo verso una nuova guerra. Dopo appena nove mesi di carcere, nonostante le pesantissime accuse a suo carico, il giovane ras Simone Sorianiello, figlio del capoclan Alfredo ‘o biond, è riuscito ad ottnere i domiciliari. Stessa sorte per altri tre ras emergenti della criminalità del rione Traiano, Antonio Di Napoli, Alessandro Tortora e Giuseppe Mazziotti, tutti finiti in manette durante l’ultima maxi inchiesta dello scorso dicembre. La decisione del gip, come riporta il Roma, ha premiato le tesi difensive dei loro legali, Leopoldo Perone e Bruno Carafa per Sorianiello, Salvatore Landolfi e Bruno Carafa per Di Napoli e Tortora. Il ritorno dei quattro però, e questo è il timore degli inquirenti, potrebbe però innescare nuove tensioni a Soccavo visto che il clan di ‘o biond è considerato al momento il gruppo egemone.