Reddito di cittadinanza, più carte in famiglia ma c'è il limite al prelievo
Foto di repertorio

Il decreto legge del 30 aprile 2021 cambia i limiti per il prelievo del contante con la Reddito di Cittadinanza. Quindi introdotta la richiesta per il pagamento del contributo su diverse carte, infatti, può essere presentata da uno qualunque dei membri maggiorenni della famiglia beneficiaria.

LA POSSIBILITA’ DI AVERE PIU’ CARTE

Qualora la richiesta di erogazione del Rdc sia presentata contestualmente alla richiesta del contributo, vengono emesse un numero di card corrispondenti al numero di persone cui deve essere liquidata la prestazione.

Qualora la domanda sia presentata successivamente, oltre alla prima carta Rdc emessa  che rimane attribuita al richiedente la prestazione e ferme restando le somme accreditate sulla carta fino al termine di cui al successivo periodo, vengono emesse ulteriori carte a favore degli altri aventi diritto del nucleo familiare.

LIMITI SUI PRELIEVI

Per i nuclei familiari composti da due componenti maggiorenni, indipendentemente dal numero di minorenni presenti, è possibile effettuare prelievi di contante nel limite mensile non superiore ad 100 euro per ciascuna carta Rdc individuale.
Per le famiglie in cui siano presenti più di due componenti maggiorenni è possibile effettuare prelievi di contante nel limite mensile non superiore ad euro 80 per ciascuna carta Rdc individuale.

REDDITO DI CITTADINAZA, COSA SI PUO’ FARE CON LA CARD

Quindi la Carta del Reddito di Cittadinanza consente di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile di 100 euro per i nuclei familiari composti da un singolo individuo.  Incrementato in base al numero di componenti il nucleo.
Inoltre fare un bonifico mensile SEPA/Postagiro in Ufficio Postale per pagare la rata dell’affitto, in favore del locatore indicato nel contratto di locazione. Oppure la rata del mutuo all’intermediario che ha concesso il mutuo.
Inoltre pagare tutte le utenze domestiche ed altri servizi quali. A titolo esemplificativo, le mense scolastiche, presso gli Uffici Postali (con bollettini o MAV postali) e presso tutti gli esercizi commerciali abilitati (tabaccai, i supermercati, bar, ecc.).

COSA E’ VIETATO COMPRARE CON IL REDDITO DI CITTADINANZA

È vietato l’utilizzo del Reddito di Cittadinanza per giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità nonché per l’acquisto dei seguenti beni e servizi. Acquisto, noleggio e leasing di navi e imbarcazioni da diporto, nonché servizi portuali.
Armi; materiale pornografico e beni e servizi per adulti; servizi finanziari e creditizi di trasferimento di denaro; servizi assicurativi. Articoli di gioielleria e pellicceria. Acquisti presso gallerie d’arte e affini. Acquisti in club privati.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.